mercoledì 22 aprile 2015

Cheesecake alla Nutella e Frutti di Bosco

Buon Mercoledì Amici

L'anno scorso avevo preparato per la prima volta questa golosa, anzi, golosissima Cheesecake alla Nutella.

Era rimasta impressa nella nostra mente e ogni tanto qualcuno nominava questa versione di cheesecake.

E' successo che ho trovato, per puro caso, uno stampo tondo a cerniera piccolo, per due porzione.

Ho trovato molto carino e pratico per fare un dolce e finirlo subito.

E pensando alla cheesecake alla nutella, non ho perso tempo e ho preparato proprio questa versione con frutti di bosco.

Nel post dell'ano scorso ho messo anche una copertura di cioccolato e decorata con mirtilli. Questa volta ho lasciato senza copertura, ma con tanti frutti di bosco come decorazione, in modo che quando si taglia una fetta ci si trova i frutti.

E poi cioccolato e frutti di bosco é un connubbio perfetto tra il dolce e l'aspro.

Ribes, More, Lamponi e Fragole, e la cheesecake é bella.

Questa dimensione é carina da presentare come dessert in una cena di 4 persone. Si divide in quattro e via.

Andiamo alla ricetta.



Ingredienti

Per la Base

80 g di biscotti al cioccolato ( tipo pan di stelle)
35 g di burro
1 pizzico di cannella

Per la Crema

125 g di formaggio spalmabile (tipo Philadelphia)
125 g di mascarpone
100 ml di panna
1 1/2 di nutella
2 g di colla di pesce (1 foglio)
40 ml di latte

Per decorazione

Frutti di boschi freschi

Preparate la base.

Sbriciolate i biscotti e poi aggiungete il pizzico di cannella e per ultimo il burro fuso. Mescolate.

Trasferite questo composto nello stampo e adagiate sul fondo usando un cucchiaio.

Lasciate riposare in frigo.

Nel frattempo mettete il foglio di colla di pesce ammollo.

Scaldate il latte e poi quando sfiora il bollore spegnete il fuoco e aggiungete il foglio di colla di pesce strizzato.

Mescolate e lasciate da parte.

A parte amalgamate il formaggio spalmabile con il mascarpone, la nuttella.e il latte con la colla di pesce.

Semi montate la panna e amalgamate nel composto di formaggi e nuttella.

Prendete dal frigo lo stampo e versate questo composto.

Riportate in frigo e lasciate in frigo per al meno 2 ore.

Quando la cheesecake è pronta, potete aprire lo stampo e decorate con i frutti di boschi freschi.

Buon  Appetito.












lunedì 20 aprile 2015

Muffin alla Pizzaiola con Tante Erbe Aromatiche

Buon Lunedì !!!!

Ripresa dai malani che mi aveva messo ko nel mese scorso, con l'arrivo della primavera e delle belle giornata, la settimana scorsa ho passato più tempo in giardino che a casa.

Ci voleva proprio, dovevo sistemare diverse cose, rinvasare tutte le erbe aromatiche, i vasi con gerani e le piantine di fiori vari, tagliare il prato, uff c'era da fare.

Adesso mi manca soltanto sistemare il mio piccolo orto con le nuove piantine di pomodori e fagiolini.

Il giardino é bellissimo, tutto ordinato, pieno di fiori, gli alberi da frutta, ciliegio e susine, sono in piena fioritura. Mi piace vedere tutto a posto.

E proprio uno di questi pomeriggi che stavamo in giardino a lavorare, ho deciso di preparare uno spuntino veloce, questi muffin con pomodorini, olive e tante erbette aromatiche.

Ho preso un po' di tutto quello che ho a disposizione, la salvia, rosmarino, origano, maggiorana, timo, basilico e erba cipollina.

Ho messo nel cestino la tovaglia da pic nic, i piattini, succo di frutta, qualche fragola ed i muffin.

Tra una cosa e l'altra abbiamo fatto un bel spuntino.

Quando ho iniziato a preparare i muffin, volevo rifare il Plumcake al Pomodoro, che ho pubblicato 2 anni fa. Ma poi ho pensato che nel pomeriggio dovevamo fare ancora dei lavoretti per il giardino e ho pensato che sarebbe carino portare un cestino con miniporzioni.

Ho solo imburrato gli stampini da muffin e ho versato l'impasto pronto direttamente li.

Andiamo alla ricetta


Ingredienti

180 g di farina 00
3 uova
100 ml di latte
80 ml di olio di semi
1 bustina di lievito per torte salate
sale / pepe
8 pomodorini tipo ciliegini
3 pomodori secchi
8 olive verdi
erbe aromatiche fresche: basilico, origano, maggiorana, timo, erba cipollina, rosmarino.

Per guarnire

pomodorini ciliegini.




Sgusciare le uova in una ciotola, mescolate con una frusta a mano. Poi aggiungete il latte, l'olio di semi, salate e pepate, mescolate il tutto.

A parte mescolate la farina con il lievito per torte salate.

Unite poco per volta agli ingredienti umidi, setacciando mano a mano.

A parte lavate e tagliate in quattro i pomodorini e unite nell'impasto. Tagliate a pezzettini i pomodori secchi e unite nell'impasto. Fate lo stesso con le olive.

Prendete le erbe aromatiche, unite tutte e poi tagliate finemente. Unite all'impasto e mescolate.

Prendete lo stampo per muffin, imburrate e poi versate direttamente l'impasto negli stampini.

Decorate con un pomodorini ogni muffin e cospargere con qualche erbe aromatiche

Infornate a 160 gradi per 20/ 25 minuti circa.

Sfornate e aspettate qualche minuti per togliere degli stampini.

Servite ancora tiepido.

Buon Appetito.



















venerdì 17 aprile 2015

Savarin e 4 anni di Blog

Buon Venerdì Amici
E così sono passati 4 anni!!!!!!!!!

Un pomeriggio del 18 aprile del 2011, ero seduta davanti al computer e volevo sapere come funzionava un blog, smanettando qua e la sono riuscita ad avere il mio blog di cucina.

Da quel momento non pensavo ad altro, cucinavo e facevo ricerca di alcune ricette che avevo intenzione di preparare.

I ricordi della mia infanzia, la cucina della casa di nonna Irma, le sue mani, gli odori, i sapori, la nostalgia é stato sempre presente nei miei ricordi, ma con il blog sono diventati molto più presenti.

Prima del blog dicevo sempre che mi piaceva preparare ricette salate, ma dopo ho scoperto che é l'esatto contrario, adesso mi piace tantissimo preparare i dolci, torte, crostate e tante altre ricette.


Quello che era passione, diventa un mondo da scoprire, e ho capito che il mio limite é un po' più distante da quello che avevo immaginato.

Il desiderio di migliorare sempre, sia con le ricette che con immagini sempre più carine, nuove amicizie, contatti con persone che condividono la stessa passione, un nuovo progetto, e una nuova veste.......

Ebbene sì, mese prossimo il blog cambia look, sarà più carino, ci sarà un nuovo progetto.

Era da tempo che pensavo di cambiare un po' il blog, e poi un nuovo progetto mi é venuto incontro.

Vi lascio così, con un po' di curiosità, tra qualche giorno parlerò più nello specifico di questo nuovo look.

E che c'é di meglio di un buon Savarin per festeggiare il compleanno del blog????
Era spugnoso, bello inzuppato nella bagna, accompagnato con panna e fragole.

Questa settimana ho festeggiato così, questo bel dolce, libri di cucina, giardinaggi di primavera, alcune ricette nuove e un nuovo look per il blog che verrà.

E prima di andare alla ricetta, vorrei ringraziare a tutti che sono venuti a visitare il blog. Grazie di cuore.

Adesso andiamo alla ricetta del Savarin.

Ingredienti.

250 g di farina di manitoba (farina tipo americana)
3 uova intere
50 ml di latte tiepido
15 g di lievito di birra fresco
5 g di sale
 
80 g di burro fuso
25 g di zucchero

Per la Bagna

800 ml di acqua
300 g di zucchero semolato
1/2 bicchiere di rum

Per Guarnizione

Panna Montata
Fragole

Sciogliete il lievito in due / tre cucchiai di latte tiepido.

In una ciotola mettete la farina, il sale, lo zucchero, le uova e il lievito. Sbattete bene con una frusta elettrica, aggiungendo poco per volta il restante del latte.

Spegnere la frusta e aggiungete il burro, continuate a sbattere. Forse non servirà tutto il burro.



 L'impasto dovrà risultare elastico, si dovrà staccare delle parete della ciotola, ma allo stesso tempo dovrà essere un po' appiccicoso.

 Sbattete per qualche minuto l'impasto.

Imburrate una teglia da ciambellone, oppure questa da Savarin.

Adagiate l'impasto del savarin,  spennellate un po' di burro fuso sopra l'impasto e coprite con un canovaccio e lascite lievitare per 2 ore e mezzo, all'interno del forno spento.

 Trascorso il tempo di lievitazione, togliete dal forno, accendete il forno nella modalità statico,  ad una temperatura di 180 gradi.

 Quando il forno raggiunge la temperatura infornate il savarin per 30 minuti circa.

Preparate la bagna mescolando acqua e zucchero.

Portate sul fuoco fino a sciogliere tutto lo zucchero.

Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.

Quando freddo aggiungete lo rum.


Una volta che il savarin é cotto, togliete dal forno e lasciate raffreddare. Da tiepido girate la teglia per far uscire il savarin.

Lasciate raffreddare del tutto e poi immergere il savarin nella bagna, lasciate assorbire bene la bagna e poi adagiate in un piatto da portata.

Decorate con panna montata e fragole.

Buon Appetito e Auguri al Blog.







mercoledì 15 aprile 2015

Involtini di Arista con Prosciutto e Carciofi

Buon Mercoledì Amici

Mercoledì qui da me é giornata di mercato settimanale, e lo sapete cosa ho trovato oggi in una bancarella di piantine????? Una piantina di rabarbaro.

L'ho preso subito quel vasetto di rabarbaro, era mio. e nel pomeriggio voglio subito travasarlo in un vaso più capiente.

Ho preso anche già le piantine di pomodori, tipo ciliegino e san marzano.

Basilico rosso per completare l'orto di piante aromatiche. Mi manca soltanto le piantine di fagiolini ed il mio piccolo l'orto sarà pronto per l'estate.

Sono molto curiosa per il rabarbaro, adesso ci sono solo foglie, e chissa' quando uscirà i primi rabarbaro??? Tocca aspettare.



Sempre al mercato, in questo periodo, si trovano carciofi buonissimi e di prezzi ottimi. Ogni settimana mi faccio una buona scorta per la settimana e praticamente uso il carciofo in quasi tutto.

Mi piace molto le scaloppine di arista con limone, vengo benissimo. Ma questa volta la bontà raddoppia, con prosciutto crudo dolce e carciofi sono divini.

Questi involtini sono un secondo piatto molto gustoso, accompagnato con una insalatina fresca di misticanza, con pomodorini.

Andiamo alla ricetta.

Ingredienti.

6 fettine di arista
2 carciofi tipo romanesco
foglie di mentuccia fresca / oppure mentuccia essiccata
6 fettine di prosciutto crudo dolce
sale / pepe
1 noce di burro
1 spicchio d'aglio
1 foglia di alloro
olio d'oliva
farina 00
vino bianco


Primo passaggio é la pulizia dei carciofi e poi passate mezzo limone nei carciofi per non annerire.

Tagliate a metà e poi a striscioline.

In una padella versate un filo d'olio d'oliva e lo spicchio d'aglio schiacciato, lasciate soffriggere un po' e poi aggiungete i carciofi a striscioline.


Salate, pepate e poi aggiungete qualche foglie di mentuccia fresca, oppure la mentuccia essiccata.

Aggiungete mezzo bicchiere di acqua e lasciate cuocere a fuoco medio e coperto con un coperchio.

Nel frattempo prendete le fettine di arista e se necessario battete un po' con il battecarni per appiattire un po'.

Ad ognuna adagiate una fettina di prosciutto crudo, e quando i carciofi sono cotti, aggiungete sopra il prosciutto un po' di carciofi.

Arrotolate le fettine di arista e sigliate con uno stuzzicadenti.

Cospargere un po' di farina e poi prendete una padella, aggiungete la noce di burro, un filo d'olio d'oliva e lasciate scaldare un po'.

Aggiungete gli involtini e lasciate prendere colori da tutti i lati.

Aggiungete la foglia di alloro, un po' di sale e pepe e per ultimo qualche foglie di mentuccia fresca.

Quando sono ben rosolati gli involtini sfumate con il vino e lasciate finire la cottura.

Se sono avanzati i carciofi aggiungete nella padella con gli involtini.

Servite ancora caldi.

Buon Appetito.










lunedì 13 aprile 2015

Pain D'Epi con Semi di Papavero

Buon Lunedì Amici

Da quando sono stata poco bene che non preparo un pane per casa. Normalmente faccio il Pane Senza Impasto, che é semplicemente divino.

Rimane morbido per giorni, e poi é di una semplicità per prepararlo che non vi dico, si fa quasi tutto da solo.

Quello che mi piace di più é il profumo di pane per casa, é qualcosa di inebriante.

Adesso mi sento decisamente meglio e volevo fare il pane a casa e ho deciso di cambiare un po'. Era tempo che non preparavo questa spiga.

Il mio primo post di Pain D'Epi ricetta ho usato il lievito di birra secco, la ricetta é buonissima, ma a me non piace molto il lievito secco, mi sembra che non lievita bene.

La seconda versione di Pain D'Epi ho deciso di usare il lievito di birra fresco e mi é piaciuto di più, era  bello gonfio.

E' una questione di abitudini, c'é chi non avverte differenza tra un lievito e l'altro, io preferisco quello fresco.

E così ho preparato questa spiga con l'aggiunta di semi di papavero.

E' venuto benissimo e molto buono.

La spiga può essere appoggiato a tavola come centro tavola.

La consistenza del pane sembra quella della baghette.

E' da provare.


Ingredienti.

275 g di farina 00
9 g di lievito di birra fresco
175 ml di acqua tiepida
2 g di sale
1 g di zucchero
1 cucchiaio di olio d'oliva
1 cucchiaio raso di semi di papavero

Olio d'oliva per spennellare



In una ciotolina unite il lievito di birra sbriciolato, con lo zucchero e ricoprite con l'acqua tiepida.

Lasciate agire il lievito.



A parte in un'altra ciotola capiente unite la farina, fate una fontana in mezzo e poi aggiungete il sale, l'olio d'oliva, i semi di papavero ed il lievito.

Iniziate a mescolare il tutto e ogni tanto versate il restante dell'acqua tiepida.

Non é detto che serva tutta l'acqua, dipende molto della farina, del tempo, ecc.

Quando si forma un impasto compatto, trasferite in un piano da lavoro infarinato.

Impastate per qualche minuto, fino a che l'impasto diventa liscio e compatto.

Riportare l'impasto nella ciotola infarinata e lasciate lievitare per 1 ora.

Trascorso questo tempo, riportate l'impasto in una superficie e formate un rotolo lungo.

Trasferite nella teglia da forno, foderata con la carta da forno. Prendete una forbice e iniziate a tagliare l'impasto quasi fino alla fine, lasciate un pezzo e spostate da una parte. Fate un'altro taglio e spostate l'impasto dall'altra parte. Fare fino alla fine.

Ricoprite e lasciate lievitare per altra 1 ora e mezzo.

Accendete il forno, modalità statico, adagiate una teglia con l'acqua sul fondo del forno e lasciate arrivare alla temperatura di 180 gradi.

Spennellate la spiga con l'olio d'oliva e infornate per 25/30 minuti circa. Dipende molto da vostro forno.

Togliete dal forno e lasciate intiepidire.

Buon Appetito.